Botti di Capodanno

Voglio parlare dei botti di Capodanno, cioè, dei fuochi artificiali che ogni anno vengono sparati nella notte tra il 31 dicembre e il I gennaio. Per come la vedo io, tali botti sono indice di inciviltà, per motivi che spiegherò fra poco.

Il suono dei fuochi artificiali è simile a quello delle bombe; l’ho sentito dire da gente che ha vissuto la guerra.

I fuochi artificiali spaventano gli animali, che in questo modo fanno azioni rischiose. Ho saputo di cani e gatti che si sono lanciati dai balconi, ma anche di uccelli che hanno volato alla cieca schiantandosi contro muri e lampioni.

Tra l’altro, i fuochi artificiali possono essere pericolosi per chi li usa. Ho saputo di gente che ha perso parti del corpo grazie ai fuochi artificiali; questo succede quando si usano fuochi artificiali illegali, ma anche quando i fuochi artificiali vengono usati male.

I fuochi artificiali sono anche una minaccia per l’ambiente, in quanto sono responsabili di una quantità non trascurabile delle polveri fini presenti nell’aria.

Pagine esterne sui botti di Capodanno

La Stampa (251 feriti)

Repubblica (251 feriti per i botti)

Corriere della Sera (Bambino in prognosi riservata)

Leggo (Almeno 251 feriti)

Rai News (Bollettino di guerra: decine di feriti)

Firmiamo.it (petizione contro i botti di Capodanno)

Change.org (legge nazionale contro i botti di Capodanno)

Animal Republic (no ai botti di Capodanno)

Green Me

Bergamo News

Cronaca Milano

Immagini relative ai botti di Capodanno

 

 

Cane spaventato dai botti di Capodanno viene infilzato mentre cerca di saltare un cancello

Cane infilzato dalle punte di un cancello

Immagine forte sulle conseguenze dei botti di Capodanno

Perdita di una mano a causa dei botti di Capodanno (immagine presa da Road TV Italia)

2 thoughts on “Botti di Capodanno

    • Grazie per il commento! Abitualmente evito di pubblicare immagini così forti, ma questa volta mi sembrava necessario fare così, perché mi sembra l’unico modo per convincere certa gente a evitare i fuochi artificiali; non è detto che sia efficace, ma almeno potrò dire di aver fatto un tentativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*