Interpretazione dei sogni

Cosa c’entra l’interpretazione dei sogni con la politica? Non lo so, ma sentivo il bisogno di scrivere un articolo su questo argomento; in più, spesso mi càpitano sogni collegati con la politica.

Alcuni anni fa ho conosciuto Sonia Caroleo, una psicologa di Torino che su Facebook ha una pagina relativa all’interpretazione dei sogni. Ieri ho conosciuto Fiorelisa, che su Altervista ha un sito relativo allo stesso argomento.

Poiché il sito di Fiorelisa mi interessa per i contenuti e mi sembra anche fatto bene, sentivo il bisogno di pubblicizzarlo.

Approfitto di questo articolo per raccontare un mio sogno di poco tempo fa, ma prima devo raccontare alcuni fatti reali collegati al sogno stesso.

Questo sogno mi è capitato poco tempo dopo l’Erasmus.

Uno degli ultimi giorni di Erasmus, precisamente il 2 febbraio 2012, ho visitato Candelaria per la seconda volta. Nel centro commerciale Punta Larga ci sono computer collegati a Internet; per farli funzionare, bisogna inserire le monete nell’apposita gettoniera. Il problema è che ogni tanto il computer si blocca; per avere indietro i soldi, bisogna rivolgersi al personale addetto. Il computer che stavo usando si è bloccato; io ho cercato il personale del centro commerciale; ho trovato due agenti della Guardia Civil; chiedo cosa devo fare; loro mi dicono di parlare con la direzione; io cerco la direzione; trovo l’ufficio della vigilanza; là mi dicono che la direzione è chiusa, in quanto il 2 febbraio è festivo in tutta Tenerife. Poiché nei giorni successivi non ho fatto visita a Candelaria, non ho avuto indietro i miei soldi; per fortuna erano pochi.

Cosa c'entra l'interpretazione dei sogni con la politica? Questo articolo potrebbe rispondere alla domanda.

Due agenti della Guardia Civil

A questo punto penso di poter raccontare il sogno.

Una lunga notte in giro per Roma (dicono che per l’interpretazione dei sogni è importante dare un titolo ai sogni stessi)

Stavo in giro per Roma di notte. Per strada incontro due agenti della Guardia Civil, ma non ci parlo; uno di loro sventola una bandiera blu con la scritta «Guardia Civil» in bianco; era la prima volta che vedevo quella scritta con quei colori; sulle divise è gialla su fondo verde; sui veicoli è nera su fondo bianco. Dopo un po’, sento la canzone «Ya tenemos presidente», dedicata a Rafael Correa, attuale presidente dell’Ecuador.

Probabilmente gli agenti della Guardia Civil nel sogno rappresentano la gente che scarica le proprie responsabilità, mentre la canzone «Ya tenemos presidente» rappresenta la speranza in un futuro migliore.

Entro in un edificio, in cui mi viene detto che per candidarmi al Comune di Roma devo compilare l’apposito modulo; io compilo il modulo e lo firmo. Dopo la firma, continuo a girare per Roma fino all’alba.

Il sogno che ho raccontato in questo articolo non è l’unico collegato con la politica; me ne sono capitati altri dello stesso tipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*