Il trasporto pubblico di Roma (prima parte)

Scrivo questo articolo per lamentarmi del trasporto pubblico di Roma.

Autobus fuori servizio
Autobus fuori servizio

La capitale d’Italia ha un trasporto pubblico da terzo mondo, nel senso che il servizio è scarso e il prezzo è alto.

Varie linee di autobus hanno tempi di attesa lunghi, e alcuni autobus sono sporchi. Tali condizioni sarebbero quasi accettabili se il trasporto pubblico fosse gratuito o a basso costo, ma €1,50 mi sembra un prezzo esagerato per un viaggio in autobus. In più, non c’è possibilità di comprare i biglietti all’interno dei mezzi di trasporto pubblico, e questo è un problema per chi trova la tabaccheria chiusa o sale in fretta per evitare un tempo di attesa lungo per l’autobus successivo. Tanta gente viaggia clandestinamente per necessità e non per disonestà. Ci sono anche i disonesti, ma questo è un altro discorso. Tra l’altro, anche le multe per i clandestini mi sembrano esorbitanti. Mi piacerebbe sapere se Ignazio Marino ha fatto qualcosa per migliorare il trasporto pubblico; si direbbe di no; questo è uno dei motivi per cui mi pento di averlo votato e di essermi candidato con una lista che lo sosteneva.

Vi invito a lèggere il mio programma, che ho scritto in modo sintetico nel volantino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.