Archivi tag: libri

Bollino SIAE obbligatorio

Dopo l’articolo su Patamù, ho fatto ulteriori ricerche sulla SIAE, scoprendo altri affari sporchi. Sapete che tutte le opere vendute in Italia hanno l’obbligo del bollino SIAE? È vero che gli autori e gli editori non hanno l’obbligo di iscriversi alla SIAE per vedere tutelate le proprie opere, ma il bollino SIAE è obbligatorio indipendentemente dall’iscrizione, anche se costa meno per i non iscritti; questo spiega perché troviamo il bollino SIAE sui dischi di Linux. Cos’è Linux? È un sistema operativo, ma di questo parlerò dettagliatamente in un altro articolo. Per quello che so, Linux viene fatto da volontari, non da grandi case con scopo di lucro; questo dovrebbe far capire perché mi schifa l’obbligo del bollino SIAE sui dischi di Linux. In più, mi risulta che il bollino è obbligatorio anche per le copie omaggio, anche se il prezzo del bollino è minore per tali copie.

bollino SIAE per copia omaggio
immagine presa da Alchimia Treviso

Di chi è la SIAE? Non mi è chiaro, però mi risulta che è privata. Perché una società privata deve avere il monopolio sui bollini? È come le società private che producono soldi, o come la RAI che pretende il pizzo chiamato canone. Questa situazione mi schifa altamente.

Tra l’altro, ho visto quanto costa l’iscrizione alla SIAE; non costa miliardi e neanche miglialia di euro all’anno, ma comunque sono soldi che un disoccupato non spende alla leggera. I giovani vengono avvantaggiati con l’iscrizione gratuita, come dicevo nell’articolo precedente, ma i disoccupati no, e neanche i lavoratori con reddito scarso. In più, se io fossi iscritto alla SIAE, dovrei pagare la SIAE per recitare pubblicamente le MIE poesie, e di quei soldi mi tornerebbe indietro una piccola parte, mentre agli artisti famosi tornerebbe indietro molto, perché le loro opere venderebbero di più. È evidente che la SIAE avvantaggia gli artisti famosi a scapito di quelli emergenti.

immagine presa da Horizons Music
immagine presa da Horizons Music

Volevo parlare del bollino SIAE, poi ho parlato di altri affari sporchi della stessa società; una mafia legalizzata, come dicono altri siti che ho trovato in Internet.

Tornando al discorso sull’obbligo del bollino, ho saputo che le forze dell’ordine sequestrano i dischi senza bollino; qualcuno dirà che bisogna rispettare la legge; il problema è che l’Unione Europea si è schierata contro l’obbligo del bollino. I ministri d’Italia rispettano le direttive europee solo per i propri comodi? Tra l’altro, mi risulta che alcuni tribunali italiani hanno emesso sentenze che esonerano le copie private dall’obbligo del bollino; questo significa che io posso fare una copia di un mio disco per uso personale, e posso anche fare un disco che raccoglie canzoni contenute in altri dischi che io possiedo legalmente. Prima di tale sentenza, ci sono stati sequestri di copie private di dischi.

Un problema italiano è che i dischi costano tanto, probabilmente grazie alla SIAE, ma di questo parlerò in un altro articolo.

Pagine esterne sul bollino SIAE

Ente pubblico o associazione privata?

Illegittimi 9 anni di pagamenti

DJ italiani stritolati

Bocciatura dei bollini SIAE

Quella mafia della SIAE

Lo scandalo SIAE

SIAE: se la conosci la eviti

Patamù Tutto quello che avreste voluto sapere sul bollino SIAE e che non avete mai osato chiedere

CD Star Domande frequenti sul bollino SIAE

Specchio Magico

My CD — Moduli SIAE

Normative su bollini SIAE ed equo compenso

Unione Europea per la liberalizzazione

Discussione su Yahoo Risposte

Articolo satirico di Nonciclopedia sulla SIAE

Marcella Boccia

Marcella Boccia (Baia e Latina, Caserta, 29 gennaio 1974 -) è una pacifista, poetessa e musicista italiana. (fonte: Anarcopedia)
Marcella Boccia
Fotografia presa dal profilo di Marcella Boccia nella rete sociale di Google

Vi ricordate il mio articolo sul prezzo della cultura? Non ho cambiato idea; continuo a considerare Wikipedia un’ottima fonte di informazioni, anche se incompleta. Per fortuna Wikipedia non è l’unica enciclopedia in Internet. Un giorno ho trovato Anarcopedia cercando Marcella Boccia, una cantante che ho conosciuto anni fa. Spesso trovo una cosa cercandone un’altra.

Un giorno parlerò dettagliatamente di Anarcopedia, ma ora vorrei concentrarmi su Marcella Boccia.

Marcella Boccia ha fatto parte delle Sfairos, ma ha fatto anche alcune canzoni da sola.

Varie volte ho scritto a Marcella Boccia, e lei mi ha risposto; devo dire che vengono fuori discorsi interessanti.

Marcella Boccia ha scritto vari libri; per ora non ne ho letto nessuno, ma ho intenzione di farlo presto; il mio problema è che tanti altri libri aspettano di essere letti da me, e io ho anche altre cose da fare.

Cosa c’entra Marcella Boccia con la politica? Un po’ il discorso culturale, in quanto Marcella Boccia ha scritto libri divulgativi. Un po’ la sua campagna contro la guerra e contro la violenza in generale. Un giorno vorrei scrivere un articolo sull’energia negativa che si trova in ognuno di noi e su come espellerla.

Cos’altro posso dire? Come mio solito, non scriverò un articolo dettagliato, ma voglio mettere collegamenti a pagine esterne, in modo da facilitare la ricerca di ulteriori informazioni.

Altre pagine su Marcella Boccia

Sito ufficiale

Articolo di Anarcopedia

Discussione nel bar di Wikipedia

Biografia di Marcella Boccia in un sito di canzoni contro la guerra

Pagina IBS da cui è possibile ordinare libri di Marcella Boccia

Canale Youtube

Pagina nel sito Antiarte

Articolo su Paesenews

Libera il libro

La poesia e lo spirito (blog di poesie)

SuperEva

Caserta 24 ore