Crea sito
   
   

Articolo del 3 gennaio 2014

I danni dei fuochi artificiali

È risaputo che i fuochi artificiali sono dannosi, in quanto l'esplosione può provocare perdite di parti del corpo; i giornali ne sono testimoni. Nonostante tutto, io sono dell'idea che ognuno deve essere libero di fare ciò che vuole finché non danneggia gli altri. Questo significa che ognuno è libero di usare fuochi artificiali a proprio rischio e pericolo, ma senza coinvolgere chi non vuole avere a che fare con queste cose. I fuochi artificiali sono rumorosi, ma capisco che ci sono tante fonti di rumore; il problema è che il rumore dei fuochi artificiali è simile a quello delle bombe, pertanto è facile immaginare la situazione per chi ha vissuto la guerra. I fuochi artificiali sono pericolosi per gli animali; vari siti Internet lo testimoniano. I fuochi artificiali inquinano l'aria.

Se io fossi sindaco di una qualunque città, vieterei i fuochi artificiali in tutto il comune, salvo apposite aree, dove ovviamente non devono esserci abitazioni.

Prima del 31 dicembre ho scritto al sindaco di Roma, e per conoscenza ad altri indirizzi del comune, ma non mi è arrivata alcuna risposta. Tra l'altro, il comune di Roma ha organizzato uno spettacolo di fuochi artificiali a Cinecittà; mi piacerebbe sapere quanto è costato. Si direbbe che il comune di Roma sperpera i soldi dei contribuenti per cose inutili, quando potrebbe spenderli per cose molto utili ai cittadini, per esempio potrebbe migliorare il trasporto pubblico, come Ignazio Marino aveva promesso in campagna elettorale.

Per ulteriori informazioni, può essere utile cliccare i seguenti collegamenti:

Sito che spiega i danni dei fuochi artificiali

Pagina del comune di Roma sullo spettacolo fatto a Cinecittà

Articolo sugli eventi svolti la notte di Capodanno nei municipi di Roma

Articolo sui rischi per gli animali

Petizione su Avaaz

 

Altro articolo sulle mancate risposte da parte del comune di Roma

 

Clicca qui per l'indice degli articoli

Clicca qui per l'indice generale del sito

Clicca qui per la pagina principale del sito