Informazioni turistiche

Dopo aver visitato la Comunità Valenziana, voglio parlare degli uffici informazioni turistiche; non mi sembra di averli visti in altre parti della Spagna, mentre ne ho visitati alcuni a Roma.

informazioni turistiche

Simbolo presente negli uffici informazioni turistiche della Comunità Valenziana

Secondo me, gli uffici informazioni turistiche sono molto utili, soprattutto per chi viene da fuori, ma non solo. Volete sapere dove si trova una via? Potete chiedere nel primo bar che trovate, ma non è detto che qualcuno sappia rispondere. Volete sapere dove si trovano ristoranti di un certo tipo? Tabaccherie? Cartolerie? Supermercati? Spiagge nudiste? Monumenti? Musei? Negli uffici informazioni turistiche della Comunità Valenziana, ogni volta trovavo le risposte che cercavo. Non ho mai chiesto informazioni sulle case di tolleranza, su cui penso di scrivere un articolo separato.

Ogni volta che chiedevo informazioni in un ufficio per il turismo, mi veniva data una mappa, su cui veniva segnato il luogo di cui chiedevo informazioni; se stava vicino all’ufficio, mi veniva detto dov’era e quanto ci si metteva a piedi; se stava lontano dall’ufficio, mi veniva detto quali mezzi pubblici dovevo prendere, e in certi uffici mi davano anche mappe del trasporto pubblico. In alcuni uffici, su richiesta, mi davano mappe della provincia interessata (Castellón, Valenzia, Alicante), ma anche mappe di tutta la Comunità Valenziana.

Quando chiedevo informazioni su ristoranti di un certo tipo (per esempio vegetariani o vegani), in certi uffici mi davano la guida dei ristoranti, dicendomi chiaramente che non potevano consigliarmene uno in particolare, in quanto tale consiglio sarebbe pubblicità; è ovvio che se un ristorante si trova in una via di cui conosco il nome, posso chiedere dove si trova la via, altrimenti, se non conosco il nome della via, la trovo nella guida. Negli uffici informazioni turistiche di Alicante non davano guide dei ristoranti; non so perché. Io ho ancora la guida dei ristoranti di Vinaròs; per me è un ottimo ricordo.

Per quanto riguarda il trasporto pubblico, Valenzia ha varie linee di metropolitana, ma non raggiungono tutti i quartieri; Alicante ha linee tranviarie, che raggiungono altre città, anche abbastanza lontane, tra cui Benidorm; tra l’altro, alcune linee tranviarie di Alicante fanno lunghi tratti sotterranei; era la prima volta che vedevo questa cosa. Castellón non ha metropolitana né tram.

Per quanto riguarda i musei, non basta un articolo per parlarne.

Perché ho scritto un articolo sugli uffici informazioni turistiche della Comunità Valenziana? Secondo me, uffici di quel tipo sono molto utili, infatti io li metterei in tutte le città; come dicevo prima, ne ho visitati alcuni a Roma, soprattutto per sapere dove trovare una stazione della metropolitana; mi veniva data una mappa e veniva segnata la stazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*