Il progetto DEDI (Democrazia Digitale)

Democrazia Digitale è un movimento che cerca di candidare gente onesta per le elezioni, come il Movimento 5 Stelle, con la differenza che non c’è il limite di due mandati elettivi.

Simbolo di Democrazia Digitale

Io già da un po’ seguivo il sito di Democrazia Digitale, ma solo ieri ho fatto l’iscrizione. Democrazia Digitale cerca nuovi candidati; sta già preparando liste provvisorie per le prossime elezioni nazionali.

Se ho capito bene, il progetto DEDI è partito da Michele Santise, che sta facendo un ottimo lavoro, anche grazie agli altri iscritti.

Tra l’altro, chi conosce Democrazia Digitale non può non conoscere Smalfiland, una rete sociale che premia chi porta nuovi utenti. Le reti sociali guadagnano tanti soldi grazie alla pubblicità, ma non guadagnerebbero una lira se non avessero utenti. Perché non dare una parte di quei soldi agli utenti? Questa è la domanda che è stata fatta da chi ha fondato Smalfiland, ma anche da chi ha fondato reti sociali simili, e non solo reti sociali. Ci sarebbe da fare un discorso lungo sulla mercatistica multilivello.

Se il progetto DEDI vi interessa, potete iscrivervi gratuitamente; anch’io mi sono iscritto senza spendere una lira. Se avete bisogno di informazioni, potete chiedere a me o ad altri iscritti a Democrazia Digitale.

Come ho scritto nella pagina principale del mio sito (graficamente scarsa ma utile secondo me), potete scrivermi all’indirizzo paolomarzano@altervista.org e potete anche inviare files attraverso l’apposita pagina.

Tra l’altro, ogni iscritto a Democrazia Digitale ha un blog; gli articoli devono essere approvati dagli amministratori della comunità, ma una volta approvati, sono un’ottima pubblicità per la propria campagna elettorale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*